CollezionismoNumismatica

Vendita monete al IX Memorial Correale di Gragnano

L’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato ha emesso altre tre nuove monete della collezione numismatica 2017 dedicate a illustri personaggi italiani e alla bellezze artistiche del nostro paese.

In occasione del IX Memorial Correale sabato 11 novembre e domenica 12 novembre 2017 a Gragnano, saranno acquistabili a tiratura limitata da tutti i collezionisti e non.

Realizzata in metallo bronzital- cupronichel, da Uliana Pernazza, artista incisore della Zecca dello Stato, in tiratura di 15.000 pezzi per la versione “fior di conio/Su”.

Sul dritto l’attore è in una tipica maschera teatrale, ritratto ispirato a una foto di Guy Bourdin/The Guy Bourdin Estate/Courtesy Louise Alexander Gallery.

Nel campo di destra, il nome dell’autrice “U.PERNAZZA”.

Nel giro “REPUBBLICA ITALIANA”.

Sul rovescio elementi cinematografici con al centro la caratteristica “mossa” delle mani del comico In alto, “5 EURO”; nel campo di sinistra, la firma autografa di Totò; nel campo di destra, “R” identificativo della Zecca di Roma.

In basso, “1967” e “2017”, rispettivamente anno della scomparsa di Totò e anno d’emissione della moneta.

Moneta da 5 euro, in argento, celebra il bicentenario della nascita di Francesco De Sanctis, scrittore, filosofo, storico della letteratura e politico.

La moneta è stata realizzata da Annalisa Masini, artista incisore della Zecca dello Stato, tiratura di 3.000 pezzi per la versione “proof”. Sul dritto Francesco De Sanctis, da un’opera di Francesco Saverio Altamura, custodita al Museo San Martino di Napoli.

 

Nel giro la scritta “REPUBBLICA ITALIANA”. Alla base del ritratto il nome dell’autore “A.Masini. In basso, elemento di alloro, simbolo di sapienza.

Sul rovescio, allegoria della Letteratura che prende vita dal calamaio, simbolo della scrittura, con alcuni titoli delle opere del De Sanctis incisi sui capelli. Nel giro “FRANCESCO DE SANCTIS”. Nel campo di sinistra “R” identificativo della Zecca di Roma.

Nel campo di destra, “5 Euro”. In basso le date, “1817”e “2017”, anno di nascita di De Sanctis e anno di emissione della moneta.

Alla base, elemento di alloro

Moneta da 10 euro in argento dedicata ai Sassi di Matera dichiarati nel 1993 dall’Unesco Patrimonio Mondiale dell’Umanità, è stata realizzata da Maria Angela Cassol, artista incisore della Zecca dello Stato, in tiratura di 4.000 pezzi per la versione “proof”. Sul diritto la Chiesa di Santa Maria de Idris, situata nella parte alta dello sperone roccioso del Montirone, nelle vicinanze di San Pietro Caveoso; nel giro, la scritta “REPUBBLICA ITALIANA”; a destra, il nome dell’autore “CASSOL”

Sul rovescio particolare di affresco all’interno della chiesa rupestre di Santa Lucia alle Malve; nel campo di sinistra,“R”, identificativo della Zecca di Roma, l’anno di
emissione della moneta “2017” e il valore “10 EURO”;ad arco, nella parte superiore, la scritta “ITALIA DELLE ARTI”; in esergo, la scritta “MATERA”.

Per maggiori informazioni, vi invitiamo a cliccare sulla pagina ufficiale del Circolo Numismatico Filatelico del Tempo Libero.

Massimo Uccelli
44 anni, libero professionista, in bilico tra il vecchio ed il nuovo, tra documenti antichi e tecnologia. Sempre in cerca di informazioni riguardanti documenti di vecchie banche italiane (Monti di Pietà).
Translate