OLYMPUS DIGITAL CAMERA
CollezionismoFilatelia

Vecchie mappe, che passione!

Il collezionista, si sa, non ha mai momenti di relax, pur sembrano in uno stato di apparente calma, sotto sotto cova la smania di trovare qualcosa di nuovo su cui mettere le mani.  

Chiacchierando con uno di questi, in una calda serata di agosto, abbiamo iniziato un discorso a proposito delle prime notizie storiche della nostra zona (abito sul Lago Maggiore). Ne è uscito un bel confronto fatto di date, personaggi più o meno famosi, ricerche, ma soprattutto mappe. Eh si, perchè spesso, buona parte delle scoperte sono dovute a ritrivamenti di vecchie mappe impolverate, magari dimenticate, ma ancora traccia fedele della nostra storia. Oggi noi abbiamo un senso grazie a chi, tanto tempo fa, ha scritto e disegnato.

Tornando alla nostra chiaccherata, Luigi (il mio amico) sosteneva che la nostra amata cittadina Stresa, fosse stata  sempre in mano ai Conti Borromeo. Le mie reminescenze scolastiche mi dicevano che la cosa fosse andata in maniera differente, che i Visconti di Milano regnassero anche da noi, ma ad un certo punto Filippo Maria Visconti, molto impregnato in battaglie contro Venezia e Firenze, concesse buona parte del lago (il feudo) a Vitaliano Borromeo, correva infatti l’anno 1439.

Le informazioni, per quanto utili da scritti più o meno facilmente rintracciabili (l’attuale conte che gestisce buona parte dei possedimenti della famiglia è omonimo di quello sopracitato), a volte possono risultare farraginose. Ci vengono in aiuto le care vecchie mappe, custodite da collezionisti, cercate nei mercatini o da studi librari famosi in tutto il globo.

Una ricerca fatta di studio, contatti, in pratica una rete che continua ad espandersi nonostante il passare del tempo. Un mosaico che pian piano va a comporsi e che all’inizio ha solo delle domande, ma alla fine, con l’insieme dei tasselli, da risposte concrete e spesso ci riserva molte sorprese.

Per chi fosse interessato a questo tipo di collezionismo, vi segnalo una interessante manifestazione che si terrà il prossimo 20 gennaio 2018 a Milano, la Milano Map Fair, potrebbe essere un primo approccio, per un confronto di apprendimento tra chi è neofita e tra chi è già addentrato in certi ambienti.

Massimo Uccelli
44 anni, libero professionista, in bilico tra il vecchio ed il nuovo, tra documenti antichi e tecnologia. Sempre in cerca di informazioni riguardanti documenti di vecchie banche italiane (Monti di Pietà).
Translate