CollezionismoL'EroicaLibri antichi

L’eroica, un mensile da collezione da non perdere!

Come avrete notato, da qualche tempo nella colonna di destra del nostro sito è apparso un banner riguardante l’Eroica. Molti lettori mi hanno chiesto cosa sia questo mensile da collezione di grande valore.

logo_l'eroica

Iniziamo con un po’ di nozioni:

L’Eroica (1911-1921; 1924-1944) è stata una rivista mensile italiana di futurismo, arte, letteratura e xilografia, fondata alla Spezia agli inizi del XX secolo.
Fondata e diretta da Ettore Cozzani, la rivista aveva il proposito editoriale di valorizzare le forze creative nazionali, occupandosi dichiaratamente di “ogni aspetto dell’arte e della vita”. Pubblicazione aperta alla Secessione viennese e al Razionalismo, fu subito importante per il suo carattere innovativo, curiosa dei nuovi giovani talenti contemporanei, sia italiani che europei.
Quando il primo numero esce il 30 luglio 1911 con il sottotitolo Rassegna d’ogni poesia, la rivista si qualifica subito per le proprie qualità formali, dalla scelta della carta a mano su cui è stampata alle copertine a colori e dalle illustrazioni artistiche estremamente curate.
Oltre al nutrito gruppo di artisti e all’architetto Franco Oliva, alla rivista collaborano anche lo scultore Magli e il compositore Pizzetti.
Singolare è stata la scelta dei pregevoli lavori in xilografia per le sue copertine e le illustrazioni che oggi costituiscono una fondamentale panoramica di questa tecnica espressiva in Italia rinata, per così dire, nella prima metà del XX secolo.

In effetti la rivista divenne l’organo ufficiale degli xilografi italiani organizzandone, nel 1912, la prima mostra a carattere nazionale, con relativo catalogo.
In un secondo tempo L’Eroica è divenuta anche una casa editrice con un vasto catalogo di opere di saggistica, biografiche e di narrativa.

Dopo il primo periodo nella città ligure, Cozzani ne ha deciso il trasferimento a Milano dove ha continuato l’attività fino alla chiusura. I bombardamenti del 1943-1944 sul capoluogo lombardo resero più repentina la fine di questa importante esperienza artistica, e danneggiarono gli archivi della rivista.

La Biblioteca di via Senato a Milano ha acquisito la collezione completa della rivista e ne ha organizzato una mostra nel 2004 (Ettore Cozzani e L’Eroica, l’avventura di un uomo).

(Fonte www.scripofilia.it)

Pochi sanno che le copie disponibili, stanno andando a ruba, sopratutto quelle più rare. In allegato, potete trovare la cronologia di tutti numeri, le relative informazioni riguardanti anno di uscita ed altro ancora.

CLICCA QUI PER VEDERE TUTTE LE COPIE DELL’EROICA

Vi ricordo che ogni giorno è disponibile un articolo dedicato ad un’opera, corredato da informazioni sulla pubblicazione, fotografie, video e relativa asta su ebay.

 

 

 

Massimo Uccelli
44 anni, libero professionista, in bilico tra il vecchio ed il nuovo, tra documenti antichi e tecnologia. Sempre in cerca di informazioni riguardanti documenti di vecchie banche italiane (Monti di Pietà).
Translate