ArteCollezionismoScripofilia

INTERVISTA AD ALBERTO PUPPO DI SCRIPOFILIA.IT

Buon giorno Alberto Puppo, felici di averla nei nostri studi, come prima domanda volevamo sapere quali sono i segreti del successo di SCRIPOFILIA.IT:

Grazie a voi per avermi ospitato, il  progetto Scripofilia.it nasce più di 20 anni fa, da una passione personale e della mia famiglia per il collezionismo di titoli storici (azioni, obbligazioni e manoscritti del settore della finanza). Provengo dal settore informatico con progetti legati ad internet e navigando sul web non avevo trovano nessun progetto di livello legato a questo mercato. Ho iniziato con grande passione dedicando molte ore della giornata alla costruzione del sito e all’inserimento dei primi documenti. Oggi la nostra collezione vanta più’ di 100.000 articoli di grande valore storico e artistico. Il  successo è arrivato nel momento in cui ci siamo accorti che il nostro sito è stato visitato da più di 1 milione di utenti da tutto il mondo, tanto che abbiamo dovuto lavorare per inserire applicazioni per permettere la lettura del sito anche ai cinesi e ai russi. Riceviamo richieste di tutti i tipi, clienti che scelgono un titolo per fare un regalo storico originale, oppure che vuole iniziare una collezione settoriale (titoli bancari, ferroviari, minerari, automobilistici, etc). Inoltre, tra le richieste che ci arrivano, molti clienti richiedono bond Cinesi, Messicani o Russi e sembra che questo tipo di mercato sia in crescita. Abbiamo fatto alcune ricerche in merito e sembra che ci siano delle speculazioni riguardo a questi titoli storici. In alcuni casi abbiamo segnalato anche delle truffe.

Ci parli del collezionismo della SCRIPOFILIA.

Con il nome di scripofilia viene identificata una forma di collezionismo diffusasi in Europa a partire dal 1975 e riguardante le documentazioni finanziarie originali d’epoca in generale ed i certificati azionari ed obbligazionari in particolare.
La scripofilia contribuisce in modo determinante a preservare le più interessanti testimonianze della storia della finanza d’impresa e dei mercati finanziari.
Si narra che già alla fine dell’800 un tale di nome Eseltine collezionasse e vendesse a Manhattan i bonds che avevano finanziato pochi decenni prima la Guerra di secessione americana (Confederate States Bonds); per questo motivo si potrebbero datare i prodromi della scripofilia alla fine dell’800.
A quanti interessati alla storia della finanza e dei mercati finanziari questi documenti finanziari d’epoca sono in grado di raccontare la travolgente crescita od il rapido declino di una singola società, di un particolare settore merceologico, di un’intera nazione.

I certificati azionari delle prime società ferroviarie costituite negli USA sono in grado di testimoniare, ad esempio, l’avvio di una economia come quella degli Stati Uniti. I certificati finanziari di interesse storico e decorativo sono sopravvissuti al tempo solo in minima parte rendendo talvolta gli stessi interessanti anche in termini di potenziali rivalutazioni future.
All’inizio del 2000 un certificato emesso dalla Standard Oil Company – emesso nel 1870 e recante una doppia firma di John D. Rockefeller – è stato aggiudicato ad una cifra superiore ai US$ 120,000; il 10 novembre del 2010 un titolo della Roulette di Monte Carlo disegnato dall’artista Marcel Duchamp è stato venduto per una cifra record di US$ 1,063,750.
Sono particolarmente ricercati quei documenti finanziari d’epoca caratterizzati da grafiche di artisti illustri come nel caso dei certificati obbligazionari francesi della PARIS-FRANCE S.A. – un’importante catena della grande distribuzione – emessi all’inizio del ‘900 e che riportano splendide grafiche allegoriche opera dell’artista ceco Alphonse Maria Mucha, uno degli indiscussi Maestri del cartellonismo pubblicitario di inizio ‘900. La prima emissione di azioni nella storia delle finanze avvenne nell’anno 1606 a Amsterdam da parte della Vereenigte Oostindische Compagnie (VOC).
Molto interesse si stà generando sui certificati Italiani, più sottoquotati negli ultimi anni ma con maggiori potenzialità di rivalutazione tra cui quelli del Debito Pubblico.

I titoli storici da collezione, quindi il mondo della SCRIPOFILIA, sta avendo molto successo come detto prima, ma sono anche ottimi con investimento alternativo?

Certamente, la SCRIPOFILIA è una valida alternativa per investire nella storia e nell’arte. Ogni articolo che vendiamo, viene ceduto con il certificato di autentica e inserito in una splendida cartella porta documenti personalizzata con all’interno il nostro giornale che fornisce le informazioni su questo mercato. Nel mondo ora e’ possibile seguire gli andamenti e le rivalutazioni dei titoli storici da collezione, come avviene per le banconote, monete o francobolli.

Il valore di collezionismo di antiche azioni, obbligazioni e altri certificati antichi viene determinato dall’offerta e la domanda nel mercato. Situazioni differenti di forte domanda in singoli campi specifici possono produrre forti fluttuazioni del prezzo. Quanto è alto il prezzo di collezionismo viene determinato da molti fattori come, ad esempio, lo stato di conservazione della carta, la numerosità di emissione, il nome dell’impresa o la domanda momentanea per antiche azioni e obbligazioni, titoli.
Pertanto il valore di collezionismo di un antico certificato non può essere determinato con precisione. Le indicazioni di prezzo nei vari cataloghi di collezionismo dovrà essere considerato con scetticismo, dato che si tratta, nella maggior parte dei casi, di stime degli editori dei cataloghi o di un collezionista. Lo stesso vale per aste di certificati antichi con pochi partecipanti. Ai risultati, successivamente riportati in liste, non dovrebbe essere data troppa considerazione visto che gli stessi provengono da singoli collezionisti di campi specifici, non rispecchiando quindi la situazione generale del mercato.
Le nostre indicazioni di prezzo sono basate su formule complicate di calcolo. Determinanti per il calcolo del prezzo sono, tra l’altro, lo stato di conservazione del certificato antico, la data di emissione, il quantitativo emesso, il grado di conoscenza nel pubblico dell’impresa, le firme originali, l’immagine di stampa e altri criteri. Pertanto antichi certificati rimangono disponibili a prezzi realistici e ragionevoli.
Stampe artistiche di pochi esemplari rendono azioni e obbligazioni storiche a essere oggetti favoriti nel collezionismo. Antichi certificati non hanno il carattere di francobolli o monetine. Rispetto a francobolli o monetine, antichi certificati sono disponibili solo in pochi esemplari. Il numero di collezionisti in tutto il mondo aumenta costantemente, anche da parte di chi vuole estendere le sue collezioni specifiche.

Collezioni specifiche sono ad esempio:

Certificati antichi in ordine di settori di attività
Certificati antichi di autografi
Certificati antichi in ordine di regioni di emissione
Certificati antichi in ordine tipologico
Certificati antichi con stampe artistiche
Certificati antichi in ordine di epoche
Certificati antichi di imprese a piccola capitalizzazione
Certificati antichi di grosse imprese

E non sono solo i collezionisti che determinano la elevata domanda nel mondo delle azioni storiche e obbligazioni antiche, ci sono anche banche e assicurazioni che decorano, in modo sempre maggiore, interi piani di uffici con certificati antichi e documenti finanziari storici.

Importante, come abbiamo compreso è avere un titolo ed avere anche la certificazione che ne ufficializza l’autenticità, lei è anche un perito internazionale in questo settore?

Certamente, mi sono specializzato nella verifica e certificazione dei documenti storici / finanziari, abbiamo investito in laboratori specializzati per la verifica degli stessi. Ho fondato inoltre un marchio di qualità con l’emissione di un certificato internazionale con il nome di SCRIPOPASS Certificate of Authentication. Questo, certificato è sinonimo di eccellenza e ci viene richiesto da tutto il mondo. Ultimamente, con il crescente mercato dei titoli speculativi, veniamo contattati per verificare anche l’autenticità di bond cinesi, messicani o di altri stati esteri. Molto spesso, nel procedimento di verifica troviamo in questo settore molti falsi che vengono utilizzati per operazioni fraudolente.

Su quali altri progetti state lavorando?

come dicevo Scripopass ( www.scripopass.com) il servizio di certificazione di azioni ed obbligazioni, Scripobond ( www.scripobond.com ), la piattaforma di e-commerce della società di titoli storici di alto livello, Scripomarket ( www.scripomarket.com ) il portale dedicato agli appassionati di finanza. Scripofilia.it ( www.scripofilia.it ) Dopo essere diventato il sito di riferimento per l’acquisto di certificati azionari, obbligazioni, manoscritti e altri articoli di grande valore, ora punta a diventare un museo della storia cartacea. Nasce così Scripomuseum ( www.scripomuseum.com ), un’enorme fondo di articoli dedicati alla storia della finanza a cui vengono associate schede di approfondimento ed immagini fotografiche. Da un lato nuovi documenti continuano ad aggiungersi, dall’altro anche quelli non più disponibili continuano a sopravvivere virtualmente con la loro scheda, che ne documenta esistenza e caratteristiche. Scripomuseum rappresenta un patrimonio in cui attraverso la barra del tempo, viene documentata l’evoluzione della storia della finanza. Il museo è suddiviso in grande aree tematiche dove è possibile consultare rari articoli storici e di grande valore documentativo:

  • Debito pubblico Stati Premunitari Italiani
  • Debito pubblico Regno d’Italia
  • Prestito dell’ex Impero Austro Ungarico passato al tesoro italiano
  • Debito pubblico dello stato Italiano
  • Azioni e Obbligazioni Italiane
  • Azioni e Obbligazioni Europee
  • Azioni ed Obbligazioni del Mondo

Il progetto Museale è dedicato a suo padre?

Si, il merito e l’ispirazione di tutto questo va a mio padre Roberto Puppo scomparso anni fa,  a cui ho dedicato il progetto alla sua memoria.

Ringraziamo Alberto PUPPO, per averci illustrato il suo progetto, speriamo di averlo presto nei nostri studi per maggiori approfondimenti riguardo questa interessante branchia del collezionismo di qualità.

Translate