CollezionismoNumismatica

Tornano in Russia i rubli di Elisabetta I

Sono stati aggiudicati all’asta Bolaffi per un totale di 65 mila euro (diritti inclusi) i due esemplari del 10 rubli d’oro di Elisabetta I di Russia. Coniati a San Pietroburgo nel 1756 e nel 1758, sono stati acquistati da due collezionisti russi rispettivamente a 29 e 36 mila euro.

Le due monete sono tra le protagoniste della vendita numismatica organizzata a Torino il 5 e 6 dicembre, che si è conclusa con un realizzo totale di 1,5 milioni di euro e un totale di venduto vicino all’80%. A conferma del trend del settore, hanno riscosso grande successo le monete di casa Savoia– come il mezzo carlino da 2,5 doppie del 1786, volato da 8 mila a 25 mila euro, e il 20 lire di Vittorio Emanuele I del 1821, passato da 10 a 19 mila euro – e del Regno d’Italia, dove il 100 lire Impero del 1937 è stato venduto a 34 mila euro.

Molto alta la partecipazione dei collezionisti stranieri, in particolare nella sezione dedicata alle monete estere, dove si sono registrati incrementi rilevanti come nel caso del 20.000 rei del Brasile del 1727, passato da 2.500 a 8.400 euro. Ha ottenuto grande attenzione anche la sezione dedicata alle prime forme di cartamoneta italiana, dove la rara banconota da mille lire della Banca nazionale nel Regno d’Italia emessa nel 1872 è balzata da 6 a 22 mila euro.

1056a
I Rubli di Elisabetta I

 

(fonte http://www.astebolaffi.it/press-release/)

Translate