AltroScripofilia

La Scripofilia italiana parla tutte le lingue

La IBSS (International Bond & Share Society) è la più grande associazione mondiale relativa alla Scripofilia.  E’ stata fondata nel 1978 come organizzazione senza scopo di lucro al fine di promuovere, incoraggiare e sviluppare tutti gli aspetti relativi alla scripofilia, che comprende qualsiasi attività dedicata alla raccolta, allo studio e alla ricerca di titoli storici, quali obbligazioni, azioni, certificati azionari e altri documenti di natura finanziaria. Vanta membri in più di 40 paesi in tutti i continenti, di cui i più rappresentativi sono negli Stati Uniti, Gran Bretagna e Germania.

Oggi più che mai possiamo includere anche il nostro paese nel gotha dei paesi più importanti, grazie al lavoro ventennale di Alberto Puppo, che con grande costanza è riuscito a far salire alla ribalta questo particolare tipo di collezionismo a tal punto da avere una intervista sulla newsletter di ottobre e sul prossimo numero di “SCRIPOPHILY – The Journal of the International Bond & Share Society).

Di seguito la traduzione dell’intervista.

IBSS: Da quanto tempo ti occupi di Scripofilia?

ALBERTO PUPPO: Ho ereditato questa passione da mio padre Roberto, scomparso nel 2003. Era agente assicurativo e collaborava a livello politico in ambito nazionale. La sua passione era incentrata alla raccolta di documenti finanziari storici. Dopo più di venti anni di lavoro nel campo delle tecnologia e dopo aver lavorato allo sviluppo di Internet in Italia, ho trasformato l’amore per il collezionismo di mio padre in un’attività che mi ha portato a raccogliere sempre più titoli, ma anche a catalogarli sul web per poterne divulgare il loro valore storico finanziario.

IBSS:  Raccontaci la tua attività commerciale.

ALBERTO PUPPO: Da molto tempo, con la mia azienda Scripo srl, sto cercando di creare una sorta di galassia di siti: l’obiettivo è quello di creare una serie di progetti culturali e di approfondire ogni aspetto riguardo la Scripofilia, naturalmente anche con l’aiuto di un e-commerce che ci autofinanzia. L’ esperienza e la mia specializzazione in questo campo ha favorito il progetto e il marchio Scripopass, il certificato di autentica, riconosciuto a livello internazionale. Grazie al nostro enorme database di titoli storici e le partnership che abbiamo fatto in tutto il mondo, siamo in grado di certificare l’autenticità del patrimonio storico di molte tipologie di documenti.

IBSS: Ti impegni anche in attività didattiche e mostre?

ALBERTO PUPPO: Dopo la pubblicazione del volume “SCRIPOFILIA – IL COLLEZIONISMO DI TITOLI FINANZIARI STORICI. ITALIA – DAGLI STATI PREUNITARI ALLA REPUBBLICA”, nei prossimi mesi vogliamo organizzare eventi e presentazioni per solleticare la fantasia in due direzioni: da un lato per gli operatori del settore finanziario per far capire che la finanza ha una storia e un’anima da conoscere. Dall’altra parte vogliamo rivolgerci alle nuove generazioni, tutto ciò perché la storia della finanza non viene spiegata molto bene nell’educazione di oggi. Parallelamente abbiamo fondato un media, raggiungibile al seguente link:  www.scripomarket.com con l’obiettivo di portare il mondo del collezionismo di qualità più vicino a quello della finanza e degli investimenti. Tutte le news e i servizi sono messi online in tempo reale, tramite la presenza dei nostri inviati ad eventi. Non mancano video dedicati, approfondimenti storico culturali, un calendario dedicato alle manifestazioni, appuntamenti relativi a case di aste e molte altri servizi che partiranno a breve. Siamo sempre in cerca di collaboratori internazionali che ci possano dare contributi editoriali, articoli e approfondimenti. La news più importante che posso anticiparvi, è uno dei progetti che attualmente ci tiene più impegnati. Si tratta della realizzazione della nostra nuova grande sede che avrà uffici, zone dedicate per eventi, aste, workshop e molto altro. Stiamo già operativi, ma la fine dei lavori è prevista per il primi mesi del 2018. Il nostro attuale archivio, parzialmente visitabile, contiene migliaia di documenti storico finanziari ed è costantemente aggiornato.

IBSS:  Altre news sul il tuo ambizioso progetto relativo al libro?

ALBERTO PUPPO: Il volume realizzato di recente è un lavoro monumentale: 1200 pagine interamente dedicate ai titoli storici italiani in un grande formato. Si va dalle Fedi di Credito degli Stati Preunitari, al Regno d’Italia e alla Repubblica. Spero possa essere il primo passo per rendere questo incredibile viaggio nella storia della finanza italiana un museo innovativo della Scripofilia. Il libro sarà collegato al nuovo sito web www.scripomuseum.com

Il museo on-line è costantemente aggiornato e ci aspettiamo di superare i 10.000 titoli italiani e internazionali a breve termine. Il libro viene presentato in un package dedicato, con un leggio realizzato ad hoc, il certificato di autentica con firma autografa dell’autore e relativa lettera lettera di presentazione.

IBSS: Sei un collezionista scripofilo?

ALBERTO PUPPO: Raccolgo titoli da tutto il mondo. Apprezzo molto tutti quei documenti cartacei che con il contributo delle illustrazioni di artisti importanti o tramite la firma di persone famose, possono raccontarmi qualcosa. In particolare, sono appassionato di titoli storici italiani, perché sono quelli che ho conosciuto per la prima volta grazie a mio padre.

Principali siti web:
www.scripomarket.com
www.scripopass.com
www.scripomuseum.com

 

Massimo Uccelli
44 anni, libero professionista, in bilico tra il vecchio ed il nuovo, tra documenti antichi e tecnologia. Sempre in cerca di informazioni riguardanti documenti di vecchie banche italiane (Monti di Pietà).
Translate