Borsa e finanzaInvestors'

VERSO I ROBO FOR ADVISOR ED I ROBO-INVESTOR DI STEFANO SARDELLI

Schermata 2016-03-21 alle 12.58.07L’evoluzione dei Robo-AdviSchermata 2016-03-21 alle 12.55.45sor

Ormai da qualche tempo con il termine Robo-Advisor si identifica un processo di “consulenza automatizzata” che attraverso specifiche elaborazioni software cerca di individuare il profilo di rischio e gli obiettivi degli investitori, navigatori del web, al fine poi di costruire, sempre attraverso algoritmi, il portafoglio che rappresenta l’ideale allocazione delle disponibilità da investire.

Partire da questa definizione per realizzare in concreto delle soluzioni operative vuol dire elaborare analiticamente i processi operativi per conseguire il risultato di offrire alla platea degli investitori delle reali soluzioni digitali d’investimento.

Questo significa elaborare i processi in assoluta conformità alle specifiche norme e regole che disciplinano l’attività finanziaria. In proposito lo scorso dicembre le tre autorità europee ESMA (European Securities and Markets Authority), EBA (European Banking Authority) e EIOPA (European Insurance and Occupational Pensions Authority) hanno pubblicato un “Discussion Paper on automation in financial advise” al fine di condurre un approfondimento su potenziali benefici e rischi insiti nell’automazione della consulenza finanziaria. Qualunque modello organizzativo che si voglia adottare deve essere costruito intorno allo specifico segmento di clientela verso il quale si voglia prestare il servizio. Non esiste un modello di Robo-Advisor che soddisfa in assoluto ogni esigenza d’investimento di qualunque investitore, piccolo o grande, private o HNWI.

Invest Banca ha recentemente lanciato una serie di prodotti di risparmio gestito, sottoscrivibili in modalità completamente digitale direttamente online, caratterizzati dall’utilizzo massivo della tecnologia e dell’innovazione non solo di processo ma anche di prodotto riuscendo a definire una nuova tipologia del servizio di gestione di portafogli che unisce alcune caratteristiche riscontrabili in parte in altri prodotti, ma mai presenti in contemporanea in uno solo di questi.

La Banca ha pensato di superare e far evolvere l’idea di Robo-Advisor, arrivando a creare un Robo-Investor che andasse oltre le difficoltà e le complicazioni in carico all’utente proprie della versione ordinaria del “robo-advisor” (prendere nota delle operazioni suggerite, recarsi in banca o effettuare in proprio le operazioni suggerite, verificare l’esecuzione degli ordini impartiti, comunicare al consulente i prezzi di esecuzione, allineare i portafogli, ricevere nuove indicazioni, verificare che il portafoglio sia lo stesso di quello analizzato e ripetere il processo ogni volta…).

Il tentativo è quello di offrire al cliente un prodotto “chiavi in mano” che gli dia la possibilità di veder gestito in modo “attivo” il proprio portafoglio, costruito su un universo di investimento che la banca, nella veste di gestore della linea, ha deciso di delimitare (limiti percentuali di composizione per classe di attivo, per tipologia di strumento, ad esempio solo Oicr, o solo Etf, o tutte le asset class senza limitazioni di tipologia di strumento, ecc. ecc.), che si avvale per la gestione del portafoglio delle più moderne ed innovative capacità di analisi quantitativa e delle indicazioni fornite da portafogli modello dinamici movimentati da algoritmi (robo-allocation del portafoglio) ed in continua evoluzione per raggiungere gli obiettivi di rendimento e rischio che il cliente ha manifestato di voler perseguire al momento del proprio questionario di adeguatezza.

Il cliente non deve quindi farsi carico di procedere ad effettuare le operazioni, a informare il consulente Robo-Advisor dei prezzi effettivi di esecuzione per poi ricevere in seguito altre indicazioni che deve nuovamente pensare a come rendere effettive, con un effetto molto probabile di annoiarlo abbastanza velocemente e facendolo recedere dal continuare ad utilizzare questa modalità.

Schermata 2016-03-21 alle 12.59.45Un nuovo prodotto economico e semplice da utilizzare; assistito, supportato da un team contattabile attraverso web- cam per chiarire ogni dubbio relativo ai suoi risparmi, con il riferimento di un sito dedicato dove reperire tutte le informazioni relative al proprio investimento e nel quale trovare degli interessanti contenuti informativi e di educazione finanziaria. Tutto questo ad un costo molto contenuto, reso possibile dall’utilizzo massivo ed efficiente della tecnologia applicata alla finanza: il cosiddetto “Fintech”.

L’elevato utilizzo di tecnologia digitale ha permesso di raggiungere l’obiettivo di creare una soluzione semplice, gradevole, altamente tecnologica e conforme alla normativa vigete per la sottoscrizione a distanza del contratto di gestione patrimoniale. L’obiettivo da raggiungere era quello di voler conciliare la semplicità di utilizzo del processo, con la sicurezza e la privacy dei dati, rendendo il tutto “user friendly”; dalla fase di raccolta di informazioni anagrafiche alla profilatura Mifid secondo le logiche del “Robo-Advisor”.

Non è stato facile giungere alla definizione di una nuova modalità di gestione del portafoglio che migliorasse le caratteristiche del Robo-Advisor inserendo l’idea di un portafoglio dinamico, gestito attivamente da un gestore di provata capacità, che utilizzasse nei singoli portafogli le specifiche ed elevate competenze del singolo partner coinvolto, il quale mette a disposizione ampie e riconosciute skills nell’ambito della costruzione di modelli d’investimento.

Il cliente finale che sottoscrive una delle forme di Robo-Investor offerte da Invest Banca, ha in questo modo la possibilità di avere accesso ad un prodotto finanziario estremamente evoluto, come è la gestione patrimoniale guidata da segnali quantitativi, modelli di allocazione di portafoglio dinamici o con risk management di ultima generazione, attraverso un servizio di gestione del portafoglio di elevata qualità, fino ad oggi riservati esclusivamente a grandi patrimoni e che richiedevano un costo diretto o implicito di accesso molto elevato, verrebbe voglia di dire “esclusivo”.

Non solo, ma ha anche la possibilità di avere un filo diretto con addetti della banca (amministrativi, consulenti e anche gestori) che potranno assisterlo a chiamata, per rispondere ai propri quesiti, anche quelli più propriamente tecnici, a cui accedere compilando un’agenda di appuntamenti sul sito, attraverso un contatto visivo tramite webcam con l’utilizzo di una tecnologia di avanguardia messa a disposizione da Cisco.

Qualità, avanguardia tecnologica e supporto costante ad un costo concorrenziale in un prodotto accessibile online. Il progetto comporta una sensibile riduzione del cartaceo ed è pertanto da considerare ecosostenibile. La nuova modalità di interazione con il cliente fa sì che il target di riferimento sia rappresentato prevalentemente da una clientela giovane, attiva sui social media con scarsa dimestichezza con lo sportello bancario, in pratica individuabile nei cosiddetti “Nativi Digitali”. ©

Schermata 2016-03-21 alle 12.06.10

INVESTORS L'EVOLUZIONE DELLA SPECIE
INVESTORS´ nasce nel gennaio 2014 in seno alla casa editrice TRADERS' Magazine Italia, come rivista trimestrale, con l'obiettivo di coprire nell'ambito degli obiettivi editoriali il segmento dell'investment privato e professionale. La rivista riscuote da subito un ottimo apprezzamento da parte del Pubblico, con una crescita immediata e costante di lettori ed Abbonati. Viene pubblicata come Supplemento di TRADERS' Magazine, a firma dello stesso Direttore Responsabile Emilio Tomasini. All'inizio del 2015, INVESTORS' è matura per entrare in un progetto organico ben più ampio dell'essere una semplice appendice editoriale della pur prestigiosa TRADERS' Magazine. Nel giugno del 2015, dopo alcuni mesi di incubazione progettuale, nasce INVESTORS' Magazine Italia, nella cui compagine confluisce il gruppo Diaman, con la Diaman Holding. Presidente della società è Daniele Bernardi, anima fondatrice del gruppo Diaman, considerato uno dei massimi esperti italiani di finanza operativa e di sviluppo di sistemi per la finanza. Viene costituito un Consiglio di Amministrazione, dove il Presidente Daniele Bernardi, in accordo con i Soci, chiama a fungere da Amministratore Delegato Maurizio Monti, per la sua esperienza come Editore, mentre viene nominato Consigliere Fabio Carretta, anima commerciale trainante del gruppo Diaman. Il Direttore della seconda generazione di INVESTORS' è Gabriele Turissini, privat banker di trentennale espereinza, vero punto di riferimento dell'esperienza del risparmio gestito in Italia. Entrano poi nella squadra Ruggero Bertelli, portando il valore e il peso della propria esperienza accademica, ed Emilio Tomasini, come strategist consultant, con la sua esperienza ultraventennale nella finanza operativa italiana ed internazionale, oltrechè nel giornalismo finanziario. INVESTORS' si sviluppa su tre cardini fondamentali: l'innovazione, l'indipendenza, la chiarezza. Pretende di essere non solo rivista ma piattaforma completa di Cultura finanziaria, basata su interattività e operatività pratica. INVESTORS' Magazine è BIMESTRALE, nella sua duplice edizione cartacea e digitale, e organizza un Tour di 6 eventi l'anno (l' INVESTORS' Tour) per incontrare il proprio Pubblico. Diffonde in email un quindicinale gratuito per i sottoscrittori ed iscritti al sito. La linea editoriale di INVESTORS', voluta dal direttore Gabriele Turissini, è quello di essere l'Agorà dell'investitore, del promotore finanziario, del consulente e del professionsta della finanza: un luogo di confronto, incontro e scontro di tutta la platea degli operatori della finanza, dei loro clienti, degli investitori privati. L'obiettivo dichiarato è costituirsi come fulcro e punto di riferimento di un "futuro consapevole" della finanza, attraverso la capacità di INVESTORS' di rendersi interattiva, attraente e pratica per il Lettore. INVESTORS' è il punto di riferimento certo nel panorama editoriale della finanza operativa italiana: la piattaforma della crescita consapevole e dell'arricchimento culturale nell'investment. http://www.investors-mag.it
Translate