I primi bilanci dei “Piani” (di Gabriele Petrucciani)
Borsa e finanzaInvice

I primi bilanci dei “Piani” (di Gabriele Petrucciani)

È tempo dei primi bilanci per i Piani individuali di risparmio (Pir). I nuovi prodotti, fortemente voluti da Assogestioni, che consentono agli investitori di ottenere un reale beneficio fiscale: la completa esenzione degli eventual gain. A patto che la posizione venga conservata almeno per 5 anni. I “Piani” sono stati introdotti con l’ultima Legge di Bilancio e da allora le Sgr (e non solo, anche assicurazioni e banche stanno creando strumenti ad hoc) si stanno rincorrendo con il lancio di strumenti Pir compliant per accaparrarsi l’ondata di capitali che sta confluendo verso questi nuovi cassetti fiscali. Tra fondi quotati e noi, da inizio anno sono stati lanciati più di 50 prodotti. Ma non tutti sono uguali. Almeno guardando le performance.

I prodotti confrontabili su un orizzonte temporale accettabile, 3 mesi, sono ancora pochi. A fine giugno erano otto in tutto: uno di Mediolanum, il Mediolanum Flessibile Sviluppo Italia, uno di Fidelity, l’FF Italy Fund, uno di Zenit, lo Zenit Pianeta Italia Pir, 3 di Eurizon (Eurizon Progetto Italia 20, Eurizon Progetto Italia 40 ed Eurizon Progetto Italia 70) e 2 di Pioneer (Pioneer Risparmio Italia e Pioneer Sviluppo Italia). Tra questi, stando ai dati scaricati dal sito Morningstar, il migliore a 3 mesi è il fondo di Zenit, con una performance del 7,7%, seguito dal Pioneer Sviluppo Italia (+5,36%) e dal Fidelity Italy Fund (4,35%). Il fondo Zenit Pianeta Italia Pir ha un livello di rischio molto alto, pari a 6 su una scala che va da 1 a 7, e attualmente è investito per il 78% in società a piccola e media capitalizzaione. Il p/e medio del portafoglio è di 14,95x, mentre i settori più pesati sono beni di consumo ciclici, finanza e beni industriali. Anche il Pioneer Sviluppo Italia ha un livello di rischio pari a 6 , con un portafoglio che segue un benchmark diviso tra il Ftse Italia Mid Cap (70%) e il Ftse Mib (30%). Il Fidelity Italy Fund, invece, pur avendo un livello di rischio uguale ai primi due, ha un portafoglio più sbilanciato verso le società a più alta capitalizzazione, che attualmente pesano sull’asset allocation per circa il 50 per cento.

I primi bilanci dei “Piani” (di Gabriele Petrucciani) 2

 

di Gabriele Petrucciani

INVICE.IT INVESTMENT & ADVICE
Invice - Investment & Advice è il nuovo progetto editoriale di Brave Editori Srl. IL QUOTIDIANO ONLINE Sul quotidiano online, www.invice.it, sono disponibili ogni giorno le principali news provenienti dal mercato, dal mondo dei promotori/consulenti e dall’universo del risparmio gestito, le strategie d’investimento consigliate da strategist e gestori, le interviste ai personaggi del momento, oltre a un ampio spazio dedicato alla finanza personale e al mondo della tecnologia. IL MENSILE Il magazine Invice, disponibile nella versione digitale sul sito e sui circuiti Apple e Android, è interamente dedicato ai professionisti della consulenza. Ogni mese saranno analizzati i principali trend di mercato, i fondi e gli altri prodotti più “in” secondo il parare dei promotori/consulenti, le offerte di lavoro nel mondo del risparmio gestito, le problematiche legali e fiscali, oltre ai principali temi d’investimento e di attualità. Con Invice la consulenza è a portata di clic
Translate