Borsa e finanza

Meglio diversificare i propri investimenti in qualcosa di fisico, anche gli investimenti in Bitcoin sono crollati.

Vi ricordate il Bitcoin, la moneta virtuale salita alla ribalta qualche anno fa? Se così non fosse sarebbe utile fare un breve excursus sulla storia e la caduta di questa stella cadente del mercato finanziario. Partiamo dall’inizio:

“Bitcoin (simbolo: ฿; codice: BTC o XBT) è una moneta elettronica creata nel 2009 da un anonimo conosciuto con lo pseudonimo di Satoshi Nakamoto, implementando un’idea dello stesso autore presentata su Internet a fine 2008. Convenzionalmente, il termine Bitcoin maiuscolo si riferisce alla tecnologia ed alla rete mentre il minuscolo bitcoin si riferisce alla valuta in sé.A differenza della maggior parte delle valute tradizionali, Bitcoin non fa uso di un ente centrale: esso utilizza un database distribuito tra i nodi della rete che tengono traccia delle transazioni, e sfrutta la crittografia per gestire gli aspetti funzionali come la generazione di nuova moneta e l’attribuzione di proprietà dei bitcoin. La rete Bitcoin consente il possesso ed il trasferimento anonimo delle monete; i dati necessari ad utilizzare i propri bitcoin possono essere salvati su uno o più personal computer sotto forma di “portafoglio” digitale, o mantenuti presso terze parti che svolgono funzioni simili ad una banca. In ogni caso, i bitcoin possono essere trasferiti attraverso Internet verso chiunque disponga di un “indirizzo bitcoin”. La struttura peer-to-peer della rete Bitcoin e la mancanza di un ente centrale rende impossibile per qualunque autorità, governativa o meno, di bloccare la rete, sequestrare bitcoin ai legittimi possessori o di svalutarla creando nuova moneta.Bitcoin è una delle prime implementazioni di un concetto definito criptovaluta, descritto per la prima volta nel 1998 da Wei Dai su una mailing list.” ( Fonte Wikipedia )

Il mercato finanziario accoglie questa moneta con diffidenza, al contrario di molti investitori che seguendo i continui articoli dei mass media, decidono di spostare parte dei loro capitali in questa nuova frontiera della moneta elettronica. Come molti movimenti speculativi, anche l’andamento del Bitcoin ha una parabola discendente. I continui attacchi hacker ai servizi di cambio, evidenziano la mancanza di sicurezza del sistema. Nel 2014 Mt. Gox Sospende il servizio  dopo la sparizione di 850.000 BTC. Recentemente una falla nella sicurezza nel sistema di Bitstamp ha permesso che venissero rubati 19,000 BTC ( 5.2 miliardi di dollari).

Bitcoin

 Fonte: blockchain.info/it

Attualmente gli analisti consigliano ai possessori di Bitcoin si proteggersi da ulteriori perdite nei prossimi mesi e la fiducia rimane quindi molto debole. Quale è la morale della favola? Investire in mercati “virtuali” alla lunga non paga…. Sempre meglio diversificare i propri investimenti in qualcosa di fisico, che si possa rivalutare nel tempo e che sia facile da liquidare in caso di vendita.

Massimo Uccelli
44 anni, libero professionista, in bilico tra il vecchio ed il nuovo, tra documenti antichi e tecnologia. Sempre in cerca di informazioni riguardanti documenti di vecchie banche italiane (Monti di Pietà).
Translate