Borsa e finanzaInvice

LA VIA DELLA BORSA CHE AIUTA GLI STRANIERI A ENTRARE IN ITALIA di Daniele Riosa

Il fondo italiano vince per raccolta sui cugini d’oltralpe. O almeno così è stato nel 2015, secondo la fotografia scattata da Assogestioni. Una vittoria che, secondo gli esperti interpellati da Invice – Investment & Advice – potrebbe essere stata guidata dalle scelte delle reti distributive, che nell’anno hanno deciso di spingere sui prodotti di tricolori. Un trend che non spaventa le società di gestione straniere. Anzi. Nell’ultimo anno, l’avvio della negoziazione dei fondi comuni aperti in Borsa ha permesso a diverse Sgr estere di mettere un piede nella Penisola attraverso la quotazione a Piazza Affari dei loro fondi. È questo il caso di Egi Plurima, Method Investments Sicav, Rivage Investment, o ancora Aism Global Opportunitis Fund. L’ultima arrivata è Silk Invest, società di gestione indipendente specializzata nei mercati di frontiera fondata nel 2008 con sede a Londra che, dal 25 febbraio, ha quotato su Borsa Italiana un fondo azionario e un fondo obbligazionario per accedere alle incredibili opportunità di crescita del Continente africano. Silk Invest, che gestisce circa 300 milioni di dollari ripartiti in mercati africani e di frontiera, ha scelto palazzo Parigi a Milano per annunciare alla stampa e agli investitori la nuova quotazione. Perchè conviene investire in Africa? Per due ragioni fondamentali di cui una prettamente economica: secondo le previsioni, infatti, il prodotto interno lordo, calcolato complessivamente, crescerà del 50% nei prossimi 5 anni. L’altra è legata alla crescita demografica. Nel continente africano, attualmente, ci sono più di 750 milioni di consumatori al di sopra della soglia di povertà e si prevede che tale numero aumenterà di 500 milioni nei prossimi 15 anni. Inoltre, gioca a favore dell’Africa, il fatto che le riserve finanziarie e le istituzioni migliori rendono il continente meno vulnerabile. In più i mercati dell’equity hanno ben performato è superato altri mercati. A ciò si aggiunge il fatto che gli imprenditori abbiano sviluppato modelli di business efficienti e la strategia del consumatore pan africano sia il miglior punto di partenza per gli investitori.

I due fondi proposti dalla società di origine londinese, il Lions found e il Silk african bond found, sono disponibili per gli investitori italiani sia istituzionali sia rateali, sul segmento Etf plus di Borsa Italiana. Il primo, quello azionario, permette agli investitori di prendere posizione sul mercato azionario africano e di cogliere i trend di sviluppo delle economie di frontiera rappresentati dall’ascesa della classe media e dell’incremento dei consumi domestici. Il fondo si focalizza su imprese che operano nei settori del consumo, in particolare quello bancario, delle telecomunicazioni, quello immobiliare e delle infrastrutture. Il secondo fondo, quello obbligazionario, è il primo fondo comune interamente dedicato al continente africano e offre esposizione alle emissioni governative tradizionalmente non incluse negli indici obbligazionari emergenti e di frontiera. Mailck Badije, responsabile delle strategie e delle soluzioni d’investimento di Silk Invest ha spiegato come l’Italia rappresenti “un mercato centrale per Silk Invest. I due strumenti permettono agli investitori italiani di accedere ai mercati del continente africano e alle opportunità sempre più stimolanti che sono in grado di offrire”. Badije è convinto che “il Continente africano diventerà un tema sempre più interessante per gli investitori e riteniamo che anche in Italia possa affermarsi un forte interesse verso i prodotti azionari e obbligazionari delle imprese e dei governi che guidano la transizione del continente verso uno sviluppo sempre più deciso”.

Schermata 2016-05-03 alle 15.18.46

INVICE.IT INVESTMENT & ADVICE
Invice - Investment & Advice è il nuovo progetto editoriale di Brave Editori Srl. IL QUOTIDIANO ONLINE Sul quotidiano online, www.invice.it, sono disponibili ogni giorno le principali news provenienti dal mercato, dal mondo dei promotori/consulenti e dall’universo del risparmio gestito, le strategie d’investimento consigliate da strategist e gestori, le interviste ai personaggi del momento, oltre a un ampio spazio dedicato alla finanza personale e al mondo della tecnologia. IL MENSILE Il magazine Invice, disponibile nella versione digitale sul sito e sui circuiti Apple e Android, è interamente dedicato ai professionisti della consulenza. Ogni mese saranno analizzati i principali trend di mercato, i fondi e gli altri prodotti più “in” secondo il parare dei promotori/consulenti, le offerte di lavoro nel mondo del risparmio gestito, le problematiche legali e fiscali, oltre ai principali temi d’investimento e di attualità. Con Invice la consulenza è a portata di clic
Translate