Borsa e finanzaPaolo Cardenà

“INVESTITE SU MONTE PASCHI, E’ UN VERO AFFARE”, DISSE RENZI di Paolo Cardenà

Quello che vedete in seguito è il titolo di un articolo de Il Sole 24 Ore del 22 gennaio scorso, nel quale il Premier invitava i risparmiatori ad investire in Monte Paschi (l’articolo potete trovarlo QUI).

banner

 

Da quella data, ecco a voi l’andamento del titolo in borsa (vedi in alto).

I risparmiatori, da 22 gennaio, hanno perso circa il 60%.

Qualsiasi consulente che si fosse avventurato a suggerire di acquistare MPS come ha fatto Renzi, oggi sarebbe già sospeso o radiato dall’albo. Ma questo non vale per Renzi, che è Presidente del Consiglio.

E che dire di Davide Serra, amico di Renzi e gestore dei fondi Algebris, che prima del referendum in Gran Bretagna invitava ad investire sui titoli bancari?

Immaganamnainaine

 

Risultato? Titoli bancari  schiantati in borsa (e investitori assai incazzati, direi)

Ritornando a Monte Pachi, vale la pena ricordare quanto scritto ieri da Repubblica, che ha riportato il richiamo della BCE a Mps, invitandola a vendere 10 miliardi di sofferenze.

Vendere più cattivi crediti però non è semplice né indolore. Poiché Mps li valuta in bilancio in media il 39% del loro valore nominale, mentre sul mercato un euro di sofferenze si compra in media a 20 centesimi, ripulire per bene i libri potrebbe generare un ammanco di capitale fino a 3 miliardi, il triplo della capitalizzazione di Borsa (siamo a 1,12 miliardi dopo la perdita del 69% da gennaio). Ma per la “cabina di regia” romana che in queste ore cerca di salvare il salvabile, i soci Mps non sono più il problema, benché anche il Tesoro abbia un 4%.

Nel frattempo, mentre sto scrivendo, la capitalizzazione di Mps è scesa a 964 milioni di euro.

Paolo Cardenà
Quarantatre anni e da quasi venti nel mondo della finanza come Private Banker dei maggiori Gruppi Bancari italiani. Socio cofondatore di una società attiva nella consulenza finanziaria, tributaria e fiscale. Grazie all'ausilio di un team di professionisti altamente qualificati e specializzati, mi occupo di finanza e di investimenti, elaborando e implementando strategie di difesa e protezione dei patrimoni dai "CINQUE RISCHI CAPITALI" che potrebbero colpire i risparmi, coniugando rendimento e protezione. Oltre a quanto appena detto, in qualità di relatore partecipo a numerosi convegni inerenti temi economici e finanziari, e scrivo per alcune riviste e siti specializzati.
Translate