AssicurazioniBorsa e finanza

PRIMA DI INCENDIARVI IL DOMANI …….. di Diego PUPPO

La polizza incendio nell’ambito assicurativo è una delle coperture che rimette alla volontà del cliente il calarsi in una realtà che è molto diversa rispetto a quanto si pensi.
Infatti, il cliente non informato o che non desidera avvicinarsi ad un’agenzia di assicurazioni per ricercare un preventivo per casa propria, non conosce quelli che sono i rischi reali di un’abitazione, quelli personali, quelli legati ai sacrifici fatti per acquistare o costruire casa e disperderli in un evento soprattutto in relazione al costo non proibitivo e spesso mal conosciuto.
Oggi una polizza cosiddetta “casa” o “fabbricato” è un prodotto assicurativo certamente ben strutturato.
Accanto alla garanzia base incendio sono presenti sinonimi di copertura alquanto importanti che vanno sotto la voce di esplosione, implosione, danni da fumo, gas e vapori. Aggiuntive ad essi vi sono altre garanzie che completano quella base formando l’impianto di polizza.
Passiamo ora a valutare le garanzie accessorie. Sono per esempio i danni da acqua condotta, importante garanzia che tiene indenne l’assicurato nei casi in cui avviene una rottura accidentale di una tubazione di acqua condotta immurata o sotto pavimento. Ad essa è spesso abbinata la garanzia ricerca e riparazione del guasto. Se la prima garanzia rimborsa i danni provocati dallo spargimento d’acqua, la seconda rimborsa le spese per ricercare e riparare il danno alla tubatura e quali quelle di muratura, lattoneria, imbianchino e piastrellista, danni, questi, che rispetto a quanto generato dallo spargimento d’acqua sono di solito ben superiori come importo.
Proseguendo nella disamina troviamo poi l’abbinamento nel pacchetto atti vandalici ed eventi atmosferici. Meno frequenti i primi, i secondi sono sicuramente in incremento anche per l’ampliarsi del numero e del peso degli eventi atmosferici sul territorio nazionale ed ultimamente occasionati anche in zone considerate prive di rischio.
Se fino ad ora abbiamo valutato i cosiddetti danni diretti, cioè i danni che nel caso fossero originati producono effetti a se stessi e quindi anche le conseguenti liquidazioni, passiamo ora ai danni a terzi che sono quella parte di danno per la quale molti non ne conoscono l’ammontare del rischio a cui si va incontro qualora si verificasse un evento. Questa garanzia di responsabilità civile verso terzi si suddivide in danni procurati dalla proprietà (caduta di parti del fabbricato, antenne, grondaie, ecc.) e danni procurati dalla conduzione (corto circuito prodotto da un elettrodomestico, esplosioni, spargimenti d’acqua ecc.) oppure danni cagionati dal contraente e da tutti componenti del nucleo famigliare all’esterno all’abitazione, tema di cui abbiamo già trattato in un precedente articolo.
Se l’abitazione non la si vuole assicurare solo per quanto riguarda il fabbricato è possibile estendere tutte le garanzie di cui sopra anche al contenuto, inteso per esso “tutto quanto non è muratura o impianti al servizio del fabbricato stabilmente fissati ad esso”.
Nell’ambito della copertura “contenuto”, un danno oggi particolarmente frequente riguarda i danni elettrici relativi a temporali e sbalzi di tensione che originino conseguenze ad elettrodomestici, computer ed elettronica di casa. Tali danni sono compresi anche per la voce “fabbricato” e quindi rientrano nella copertura ad esempio cancelli elettrici, citofoni e videocitofoni, ecc.
Trattato anch’esso in altro articolo ma di completamento rispetto alla copertura globale per la casa abbiamo anche la garanzia furto che può coprire sia il contenuto, con un valore che cliente ed agente di assicurazioni concordano in comune, sia i danneggiamenti procurati dai ladri sia per perpetrare il furto sia solo per tentarlo.
Non dimentichiamo anche un’altra garanzia che sta prendendo piede in Italia anche se in misura meno importante rispetto alla litigiosità cronica del popolo del tricolore. Riguarda le garanzie di tutela legale che spaziano dagli atti relativi all’abitazione, fino a coprire quelli sul patrimonio, alle persone, ai veicoli ed addirittura alle spese delle separazioni.
Recente garanzia è anche quella del terremoto che a seconda dell’indice territoriale di rischio è possibile inserirla nelle coperture con costi sicuramente non eccessivi.
Sfido chiunque a recarsi presso un’agenzia di assicurazioni e una volta impostati i parametri necessari per redigere un preventivo (metri quadrati dell’abitazione divisi in parte abitabile, dipendenze e locali accessori, garage, cantine ecc. e trasformati in valore di ricostruzione a nuovo e valore del contenuto) e conoscere esattamente quale sia il costo della copertura della propria abitazione. Soprattutto per quanto riguarda la garanzia base incendio o anche solo con l’aggiunta di qualche garanzia accessoria, il costo di questa copertura è assolutamente in linea con l’importante budget che si deve mettere a disposizione quando si acquista un’abitazione o anche quando solo la si occupa in locazione. Quindi non fatevi scrupoli. Dopo aver investito centinaia di migliaia di euro, con la sola garanzia base, si può essere tranquillamente sotto i 200 euro all’anno ed elevarsi fino a completare a polizza in tutto e per tutto ma con la garanzia che il proprio importante capitale “in muratura e contenuto” sia preservato così come i sacrifici fatti per acquistare il tutto.

Diego Puppo
Agente di assicurazioni, iscritto prima all’Albo Nazionale Agenti dal 21.06.2002 e poi al nuovo Registro Unico degli Intermediari Assicurativi dell’I.S.V.A.P. (Istituto di Vigilanza delle Assicurazioni Private) dall’1.2.2007. Dal 2004 è componente dell’Esecutivo Provinciale del Sindacato Nazionale Agenti di Assicurazione (S.N.A.), con l’incarico di Segretario e più volte delegato Provinciale ai Congressi Nazionali S.N.A. Nel novembre 2008 viene nominato Vice Presidente dello S.N.A. V.C.O. ruolo che ricopre tutt’oggi all’interno della sezione del VCO “Vittorio Zenith”. Dall’aprile 2012 al 2014 ricopre il ruolo di Vice Presidente dello S.N.A. Regionale Piemonte – Valle d’Aosta Per informazioni e contatti d.puppo@libero.it o ufficio +39 0323 403444
Translate