Efpa, la sostenibilità al centro del Meeting 2017 (di Andrea Dragoni)
Borsa e finanzaInvice

Efpa, la sostenibilità al centro del Meeting 2017 (di Andrea Dragoni)

Il presidente Amborsi: “Tutti ne parlando, ma il tema non sembra ancora essere conosciuto, neanche dagli addetti ai lavori” Intanto, in attesa delle Mifid II, nascono due nuovi livelli di certificazione

Sostenibilità. Questo il tema che sarà al centro dell’edizione 2017 di Efpa Italia Meeting, in calendario il 12-13 ottobre a Venezia. “Tutti parlano di sostenibilità degli investimenti, ma il tema non sembra ancora essere così conosciuto neanche dagli addetti ai lavori – spiega Mario Ambrosi, presidente di Efpa Italia – Tra gli argomenti presenti al Meeting, quindi, oltre alle analisi dello scenario economico del momento e i punti di vista delle case di investimento, andremo ad approfondire aspetti metodologici di quella che viene definita finanza sostenibile, con un’analisi offerta anche attraverso l’esperienza di una piattaforma specializzata”.

Al di là degli investimenti, il concetto di sostenibilità riguarda oggi anche la professione del consulente. Il modello attuale rimarrà valido o cambierà profondamente?
La sostenibilità della professione, dopo l’entrata in vigore della Mifid II, rimane il tema principale, subito seguito dalla necessità, per gli operatori, di procedere a un aggiornamento professionale, per coniugare il nuovo approccio verso gli investimenti e i risparmiatori. Per meglio comprendere il processo di cambiamento in corso, il programma prevede, tra gli altri, oltre al seminario sulla sostenibilità degli investimenti, un secondo momento dove, in una tavola rotonda istituzionale affronteremo le tematiche relative alle prospettive della professione.

Mario Ambrosi, presidente di Efpa Italia.
Mario Ambrosi, presidente di Efpa Italia.

L’appuntamento 2017 arriva a pochi mesi dal recepimento in Italia della direttiva Mifid. Quali le principali novità per il consulente?
La principale novità sarà il graduale passaggio verso una modalità di remunerazione del consulente meno legata ai prodotti distribuiti e più attenta all’effettivo servizio offerto ai clienti. Si dovrebbe assistere quindi a un’intensificazione non solo dello stimolo all’aggiornamento delle competenze, ma anche della co-responsabilizzazione degli intermediari finanziari e dei professionisti del risparmio rendendo il ruolo di questi ultimi ancora più centrale nella relazione con i clienti più esigenti. Si può affermare, comunque, che le principali reti di consulenti hanno già oggi intrapreso un percorso evolutivo verso modelli di consulenza avanzata richiamati dalla Mifid II, in un’ottica di indipendenza sostanziale.

Cosa sta facendo Efpa Italian vista del recepimento della Mifid II?
Per ottemperare alle richieste provenienti dall’Esma e precedendo il recepimento della Mifid II, Efpa, la cui missione consiste nel fissare in maniera continuativa nel tempo standard professionali ed etici di elevata qualità nel settore del financial advising in tutta Europa, ha dato vita a due nuovi livelli di certificazione: l’Eia (European Investment Assistant) e l’Eip (European Investment Practitioner).
Eia ed Eip sono qualifiche che arricchiscono e completano, partendo dal basso, la gamma dei preesistenti livelli (Efa – European Financial Advisor, e Efp- European Financial Planner), soddisfacendo meglio le esigenze del cliente retail, che vuole essere informato sulle soluzioni che possono offrire i singoli prodotti e/o desidera avere i primi rudimenti della consulenza cosiddetta di base o generica.

di Andrea Dragoni

INVICE.IT INVESTMENT & ADVICE
Invice - Investment & Advice è il nuovo progetto editoriale di Brave Editori Srl. IL QUOTIDIANO ONLINE Sul quotidiano online, www.invice.it, sono disponibili ogni giorno le principali news provenienti dal mercato, dal mondo dei promotori/consulenti e dall’universo del risparmio gestito, le strategie d’investimento consigliate da strategist e gestori, le interviste ai personaggi del momento, oltre a un ampio spazio dedicato alla finanza personale e al mondo della tecnologia. IL MENSILE Il magazine Invice, disponibile nella versione digitale sul sito e sui circuiti Apple e Android, è interamente dedicato ai professionisti della consulenza. Ogni mese saranno analizzati i principali trend di mercato, i fondi e gli altri prodotti più “in” secondo il parare dei promotori/consulenti, le offerte di lavoro nel mondo del risparmio gestito, le problematiche legali e fiscali, oltre ai principali temi d’investimento e di attualità. Con Invice la consulenza è a portata di clic
Translate