Borsa e finanza

Consulenza Evoluta intervista Eleuterio Marinoni

Consulenza Evoluta è il magazine mensile di Citywire Italia, dedicato ai principali temi di allocazione di portafoglio in fondi comuni di investimento. Nel nuovo numero di ottobre, sono stato intervistato in riferimento alla domanda su come noi operatori del settore vediamo il futuro degli investimenti in ottica delle elezioni USA. La mia risposta è stata questa:

Un evento nazionale come il referendum costituzionale avrà, per l’investitore italiano medio, un impatto maggiore rispetto alle elezioni presidenziali americane. L’influenza della Casa Bianca sullo scacchiere geopolitico resta enorme, ma le scelte finanziarie dei nostri connazionali sono focalizzate su prodotti legati all’economia domestica ed europea.

Negli investimenti da me proposti, gli Stati Uniti sono equilibrati dagli altri mercati, anche se è innegabile il ruolo guida della Borsa americana, tradizionalmente più matura, dinamica ed efficiente, in grado di recuperare rapidamente le perdite.

Nonostante nelle settimane che ancora ci dividono dalle presidenziali americane bisognerà monitorare con particolare attenzione le tendenze di NYSE e Nasdaq, ritengo che le mie posizioni in dollari rimarranno invariate, come è avvenuto negli ultimi anni, in linea con le strategie e gli obiettivi condivisi con la clientela.

Gli Etf saranno anche in questa fase gli strumenti da me privilegiati: li utilizzo dal 2020 e ormai rappresentano l’80% delle mie scelte, con la loro rapidità di entrata e uscita dagli investimenti. Il mercato non fa eccezione, puntando, ad esempio, su prodotti di Ishares, Ubs e Lyxor, e mantenendo il focus su equity e bond piuttosto che sulle valute, seguendo le preferenze dei clienti.

intervista-consulenza-evoluta

Eleuterio Marinoni
Eleuterio Marinoni consulente finanziario indipendente. Vive a Caldogno in provincia di Vicenza. Consiglia gli investitori su come prendersi cura del proprio denaro. E’ attento all’etica della finanza e tiene molto in considerazione la finanza comportamentale, cioè lo studio delle emozioni, più o meno percepite consapevolmente, che la finanza procura in ciascuna persona. E’ convinto dell’utilità e della necessità di una buona educazione finanziaria che, se ampiamente e correttamente diffusa, aiuterebbe tutti a vivere meglio. E’ appassionato alla collezione di documenti antichi, soprattutto titoli di credito. Il suo motto è: “un buon consiglio è meglio”.
Translate