Borsa e finanzaInvice

Ma in Borsa ci sono occasioni (di Vittoria Ricci)

Anche se ancora a rischio, il settore finanziario potrebbe rappresentare un’interessante opportunità d’investimento Grazie anche alla progressiva normalizzazione dei tassi verso livelli più alti.

Filippo Di Naro, direttore investimenti di Anima
Filippo Di Naro, direttore investimenti di Anima

Da mesi, in corrispondenza del’’avvio di una ripresa, pur debole, dell’economia europea, i money manager indicano nel finanziario un settore sul quale investire, avvantaggiandosi anche di un punto di ingresso ideale visto il crollo dei corsi azionari. Intravedendo in banche e affini, una possibilità di nuova crescita, dopo anni trascorsi a rafforzare i patrimoni e a consolidarsi. Tuttavia la situazione, lo abbiamo visto nell’articolo di apertura, non è delle più semplici e puntare sul settore finanziario, in Italia in particolare, è sicuramente una strategia rischiosa. Ne abbiamo parlato con Filippo Di Naro, direttore investimenti di Anima. “In generale – spiega Di Naro – concordo che uno scenario di ripresa è favorevole al settore finanziario. Dopo anni di tassi di interesse prossimi allo zero, anche sulle scadenze medie e lunghe, con una conseguente fortissima compressione del margine di interesse, la progressiva normalizzazione dei tassi verso livelli più alti porta con sé anche la prospettiva di una maggiore redditività delle banche sull’attività creditizia classica. Sempre guardando alla situazione attuale, non siamo in presenza di un momento negativo sul ciclo del credito, e quindi mi aspetto un miglioramento della redditività”.

Com’è la situazione in merito alla questione Npl?

Le banche hanno sofferto, negli ultimi anni, di una notevole incertezza e variabilità in merito alla stima della quantità di crediti deteriorati che detengono e del capitale necessario per fronteggiarla. Da questo punto di vista, ritengo che la stabilizzazione del capitale delle banche a livello europeo sia una questione in via di risoluzione.

Se dunque mettiamo insieme tutti i fattori, cioè la ripresa, un ciclo del credito stabile, una redditività migliorata e una situazione in termini di capitale stabilizzata, possiamo dire che ci sono buone prospettive per il settore nel suo complesso.

Quali sono in Europa i Paesi con le banche più solide su cui si può tentare un investimento in azioni?

Possiamo trovare opportunità interessanti nell’area core dell’Europa, soprattutto in Francia e Olanda, ma anche in Italia, puntando sui nomi che mostrano maggiore solidità.

Cosa pensa, invece, delle emissioni obbligazionarie bancarie sia in Italia sia in Europa?

Esistono anche qui buone opportunità di investimento, ma servono selettività e prudenza.Guardando alle sotto asset class, le obbligazioni senior costituiscono forse oggi la soluzione più interessante per chi cerca una pur relativa tranquillità.

Qual è la sfida più importante per le banche?

A livello strategico, la sfida più importante che le banche stanno affrontando è il ripensamento dei modelli di business, che porterà a un diverso mix di ricavi da margine d’interesse e ricavi da servizi. Questa sfida si intreccia, per alcune banche anche se non per tutte, con la necessità di un miglioramento del rapporto costi – ricavi, il cost-income ratio. Le variabili più importanti nel breve e medio termine sono invece l’andamento dei tassi d’interesse e la valutazione sul ciclo del credito; per ora entrambi si stanno muovendo in una direzione favorevole.

di Vittoria Ricci

INVICE.IT INVESTMENT & ADVICE
Invice - Investment & Advice è il nuovo progetto editoriale di Brave Editori Srl. IL QUOTIDIANO ONLINE Sul quotidiano online, www.invice.it, sono disponibili ogni giorno le principali news provenienti dal mercato, dal mondo dei promotori/consulenti e dall’universo del risparmio gestito, le strategie d’investimento consigliate da strategist e gestori, le interviste ai personaggi del momento, oltre a un ampio spazio dedicato alla finanza personale e al mondo della tecnologia. IL MENSILE Il magazine Invice, disponibile nella versione digitale sul sito e sui circuiti Apple e Android, è interamente dedicato ai professionisti della consulenza. Ogni mese saranno analizzati i principali trend di mercato, i fondi e gli altri prodotti più “in” secondo il parare dei promotori/consulenti, le offerte di lavoro nel mondo del risparmio gestito, le problematiche legali e fiscali, oltre ai principali temi d’investimento e di attualità. Con Invice la consulenza è a portata di clic
Translate